Indonesia

indonesia indonesia

Come un filo di perle disteso sinuosamente in un mare di corallo, l'arcipelago indonesiano di cui la capitale è Jakarta, si allunga con più di 13.000 isole dal continente asiatico fino al confine con l'Oceano Pacifico. Bunaken, Manado Tua, Montehage, Siladen e Nane sono i nomi delle cinque isolette che quotidianamente si vanno ad esplorare, compiendo più immersioni al giorno.

Particolarmente cangianti cromaticamente e vari sono i fondali che offrono a sub di provata esperienza e non di potersi tuffare con una certa tranquillità nonostante la corrente talvolta vigorosa.

Clima

Il periodo migliore è tra aprile ed ottobre. La temperatura marina varia tra i 27°C ed i 29°C e la visiblità nel mare è valutata tra i 20 ed i 40 metri in funzione della stagione.

Sufficientemente costante invece è la temperatura esterna, la quale si attesta durante i dodici mesi intorno ai 30°C.

Isola di Sulawesi

Tra esse l'isola di Sulawesi conosciuta anche come Celebes, dalla forma accartocciata, si trova tra il Borneo e le Molucche.

L'attuale nome di Sulawesi sembra provenire da Sula (isole) e "besi" (ferro), facendo riferimento ai giacimenti di ferro che si trovano intorno al Lago di Matano, i più ricchi dell'intera area sud-orientale dell'Asia.

Protetta dalle montagne e colonizzata da una fitta jungla, l'isola al suo interno ha assicurato alle primordiali popolazioni che la hanno abitata un sicuro rifugio, tanto che alcune di esse sono riuscite a mantenere i propri usi e costumi inalterati fino ai giorni nostri.

Makassaresi, Bugis e cristiani del Minahasa sono i maggior gruppi etnici, ma il più intressante è costituito dai sono i cristiano-animisti Toraja che vivono sull'altipiano centrale, di cui sono famose le cerimonie funebri che richiamano durante l'anno schiere di turisti.

Il paesaggio di Sulawesi è di una bellezza unica, da togliere il fiato a qualsiasi viaggiatore.

Ubicata in una zona di transizione essa infatti raggruppa specie animali molto particolari, alcuni di derivazione asiatica altri australiana.

E' così che si possono osservare maiali-cervo, dalle gambe lunghe e zanne ricurve all'insù, bufali nani non più alti di un metro, marsupiali ed alcuni primati tra cui il più piccolo al mondo alto solo dieci centimetri che risponde al nome di "tarsio spettro", ed il macaco nero.

Anche la vegetazione è assai lussureggiante, da non perdere per gli appassionati di botanica.

Manado

Con una superficie prossima ai 230.000 kmq, l'isola di Sulawesi è suddivisa in quattro provincie: Sulawesi Sud, Sud-Est, Centrale e Nord.

Ed è proprio quest'ultima area, di cui Manado è la capitale che si è affermata in questi ultimi anni tra le destinazioni più ambite dai subacquei.

Il territorio che circonda Manado è denominato "minahasa", termine talvolta indicato per designare l'intera penisola settentrionale.

La zona offre numerose escursioni terrestri per visitare laghi, vulcani, sorgenti termali,  innumerevoli risaie coltivate a terrazza ed il Parco Nazionale di Tangkoko-Batuangus.

Gli abitanti di queste isole, circa duemila, traggono il loro reddito soprattutto dalle coltivazioni di cocco e di alberi da frutta.

Isola di Alor

L'Isola di Alor è la maggiore isola nell'arcipelago di Alor localizzata all'estremo oriente delle Piccole Isole della Sonda che corre lungo la catena di isole meridionale dell'Indonesia, che da occidente include isole come Bali, Lombok, Sumbawa, Ko modo, e Flores.

Ad est dell'isola attraverso lo Stretto di Ombai si trovano le isole di Wetar e Atauro, ma la seconda non appartiene all'Indonesia, ma al piccolo Stato di Timor Est. A sud, attraverso lo Stretto di Alor, si trova la parte occidentale dell'isola di Timor. A nord si estende il Mar di Banda. Ad ovest giace l'isola Pantar e altre isole dell'arcipelago Alor, oltre al contingente maggiore delle Isole della Sonda (Bali - Giava - Sumatra)

Alor ha un'area di circa 2.800 km², che la rende la maggiore isola dell'arcipelago Alor. Kalabahi è l'unica città dell'isola, con una popolazione metropolitana di circa 60.000 abitanti. La varietà dei prodotti che si possono trovare a Kalabahi è davvero sorprendente, considerata la sua dimensione e localizzazione. Alor ha origini vulcaniche ed una superficie molto rocciosa.

La regione vicino Kalabahi è l'unica area pianeggiante, ed è per questo motivo che gli olandesiposizionarono la capitale e il porto principale (Alor-Kecil) in questa parte dell'isola, nel 1911. Nell'arcipelago di Alor si possono trovare i migliori posti in Indonesia dove fare snorkeling ed immersioni,

Clima locale: Ci sono due stagioni distinte: quella umida e quella secca. Da fine marzo a settembre i monsoni orientali assicurano bel tempo, mentre da dicembre a circa metà marzo, il clima è caratterizzato dalle piogge portate dai monsoni occidentali, piogge tuttavia di carattere monsonico quindi di breve durata per poi far riapparire il sole.

Le temperature durante la stagione delle piogge sono piacevoli, tra i 21 ed i 33°C. Le maggiori precipitazioni si hanno a dicembre e gennaio, quando l’umidità è del 75-100%.

Immersioni: Alor è una recente scoperta per i subacquei. Qui si possono incontrare  squali volpe, squali martello, Mola Mola, pesci napoleone, squali di barriera, tartarughe, barracuda, cernie giganti e tonni, aquile di mare.

La grande quantità di fauna marina di questi fondali non è l'unica caratteristica si trovano anche splendide formazioni coralline e rocciose con una ricca varietà di coralli molli e duri.

Anche gli amanti della macro potranno soddisfarsi con i mandarin fish oltre a cavallucci marini pigmei, murene, frog e pipe fish, mentre nelle vicinanze, tra caverne e pareti, i divers potranno osservare il passaggio di banchi di fucilieri e tonni.

Arcipelago di Bunaken

L'arcipelago di Bunaken rappresenta per i sub una delle meraviglie del mondo. Le insolite forme e gli splendidi colori della scogliera corallina a picco catturano l'attenzione di chi per la prima volta giunge in questi luoghi.

Peculiarità dei fondali di Bunaken è la biodiversità, ovvero le differenti specie che si concentrano in un'unica area.

Oltre a ciò anche la morfologia è singolare, le pareti infatti si perdono nel blu senza fine, seguendo un profilo particolarmente ripido.

Numerosi sono i punti di immersione (una trentina) distribuiti tra le isole e sono raggiungibili in circa quaranta minuti di barca da Manado.

Info Diving

Il parco marino di Bunaken e Manado: è' un parco marino protetto di 75265 ettari. In questa zona si trovano la maggior parte dei pesci corallo di tutta l'Indonesia. Ci sono ben più di 30 punti di immersione contornati da 5 isole, Montehage, Manado Tua e... Con 20-30 metri di visibilità, questa zona è considerata come una dei più bei posti al mondo per l'immersione. Nel 1997 è stato scoperto il Celacanto, un pesce gigante preistorico considerato come una specie estinta da più di 400 millioni d'anni. Gangga Island Resort si trova a circa 45 minuti da queste zone di immersione dove si possono scoprire: Eagle rays, Jack fishes, Tonni, Tropical reef hunters, Squali, Tartarughe, Napoleoni, Aquile di mare, Barracuda, Tonni, cacciatori di barriera corallina, Squali, Tartarughe, Napoleoni

La riserva marina dello stretto di Lembeh è una sola zona con più di 25 punti di immersione, è considerata come il paradiso dei fotografi. Con una media di 10-20 metri di visibilità, è caratterizzata da fondali neri vulcanici, con affioramenti di coralli e pendii. Il distretto di Lembeh è conosciuto dai migliori fotografi e organizzazioni del mondo, grazie alla grande e vasta scelta di specie rare, esotiche e bizzarre. Gangga Island Resort si trova a circa 55 minuti da queste zone di immersione dove si può scoprire: Pigmy Seahorses, Giant Frog-fish, Pegasus, Hairy Fog-fish, Giant Seahorses, Cockatoo Wasp-fish, leaf scorpion-fishes, Eels

L'arcipelago di Gangga e di Bangka: la piccola isola di Gangga offre un'opportunità unica di effettuare immersioni nelle acque più belle dell'Indo-Pacifico. Situata nel punto d'incontro tra l'Oceano Indiano e quello Pacifico, con più di 25 luoghi per l'immersione di classe mondiale, l'isola ospita una bellissima varietà di vita marina. Si trova esattamente di fronte alla costa del North Sulawesi e molto vicina ad altre isole come Lihaga, Tindila, Talisei e Bangka.

Informazioni utili

Documenti necessari per l'accesso:
È necessario il passaporto in corso di validità e il visto per soggiorni superiori a 60 gg.

Vaccinazioni:
Febbre gialla - Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori in provenienza da zone infette. I paesi e aree inclusi nelle zone endemiche sono considerati dall'Indonesia come zone infette.
Malaria - Il rischio di malaria esiste tutto l'anno nell'intero paese fatta eccezione per la municipalità di Giacarta, le grandi città e le principali località turistiche di Java e Bali.
Segnalata resistenza del P.vivax alla clorochina a Irian Jaya.
Profilassi raccomandanta nelle aree a rischio: C+P; in Irian Jaya: MEF.

Ambasciate e consolati in Italia:
Via Campania, 53 - 00187 Roma
Tel.06/4200911 - Fax 06/42010428

Ambasciate e consolati in loco:

  • - Jakarta (Giava) Jalan Diponegoro, 45
    Tel. ++6221 337445 - 323490 - Fax 337422
  • - Denpasar (Isola Di Bali) . Bypass Ngurah Rai - Gedung Asia Lotus Tour, Jimbaran - Bali
    Tel ++62361 701005 - Fax 701005
  • - Padang (Sumatra Occidentale) Ji. Hayam Wuruk 22/4-25118 Padang
    Tel. ++62751 32071 - Fax 34424

Email e siti Internet: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - sito web

Nome in lingua locale: Republik Indonesia

Governo: Repubblica presidenziale

Superficie (Km2): Km 1.919.317

Popolazione: 206.338.000

Densità della popolazione (per Km2): 107 ab. per Km2

Capitale: Giacarta (Jakarta)

Lingue utilizzate: Bahasa Indonesia (uff.) Giavanese, Inglese, Olandese

Religioni: Musulmani 87,2% - Cristiani 9,6 % - Induisti 1,9% - Buddisti 1%

Gruppi etnici: Giavanesi 39% -Sudanesi 16% - Malesi 12% - Maduresi 4% - altri 29%

Moneta: Rupia Indonesiana

Fuso orario: Zona occ. +7 - zona centr. +8 - zona orient. +9

Prefisso telefonico: ++62

Corrente elettrica: 127/220V* 50 Hz C, E, F * è in corso la conversione a 220V già completata nelle principali città.

Per offrirti il miglior servizio possibile, profondoblu.net utilizza i cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.